Gestione del consenso lato server con sGTM e Cookiebot

Modificato
15 gen 2024
Pubblicato
9 nov 2023
Disponibile anche in

Nel moderno panorama online, salvaguardare i dati dei visitatori di un sito web e tutelare la loro privacy non è solo una questione di best practice, ma un obbligo di legge. La gestione del consenso è il modo più diffuso per ottenere il consenso dell'utente alla raccolta dei dati.

Uno dei metodi più semplici per implementare il consenso è l'utilizzo di strumenti come la modalità di consenso di Google Tag Manager e le piattaforme di gestione del consenso dedicate come Cookiebot.

L'obbligo di rispettare il consenso dell'utente è presente in alcuni Paesi da un po' di tempo, motivo per cui la maggior parte dei siti web ha già adattato il proprio monitoraggio web per trattare il consenso degli utenti. Tuttavia, da un paio d'anni a questa parte, la popolarità del tagging lato server è aumentata e si pone una domanda diretta: come devo trattare il consenso degli utenti nel tagging lato server ed è necessaria la gestione del consenso?

In questo blog post, parlerò della gestione del consenso lato server in Google Tag Manager e di come adattare il comportamento dei tag lato server al consenso degli utenti. Qui mostreremo come impostare la gestione del consenso per Google Analytics 4 lato server e per l'API di conversione di Facebook.

Comprendere la gestione del consenso lato serverCopia il link a questa sessione

Molti pensano erroneamente che la gestione del consenso sia facoltativa nel tagging lato server. Tuttavia, non è così. Il tagging lato server richiede la gestione del consenso, come il monitoraggio web.

Come funziona il consenso nel server GTM:

  1. Il banner di consenso sul vostro sito web raccoglie le scelte di consenso dell'utente e le trasmette al tag che avete scelto di utilizzare per trasmettere lo stato di consenso dal web al server GTM, ad esempio Google Tag.
  2. Questo tag invia un parametro con lo stato del consenso a GTM. 
  3. All'interno del server, si adatta il comportamento del tag in base al valore del parametro che riporta lo stato del consenso.
how consend works in server google tag manager

Per impostare la gestione del consenso nel server GTM, sono necessari i seguenti componenti:

  • Piattaforma di gestione del consenso come Cookiebot.
  • Contenitore web e server di Google Tag Manager.
  • Implementazione di Google Analytics 4 lato server. Utilizzeremo ss GA4 per trasmettere le informazioni sullo stato costante dell'utente dal contenitore web. È possibile utilizzare altri tag per trasmettere lo stato di consenso al contenitore GTM del server. Ne parleremo anche nel post del blog.

Esistono due tipi di comportamento di consenso di Google Tags. Il tipo di comportamento di consenso scelto influisce sull'implementazione del consenso lato server:

  • Modalità di consenso di base. Il caricamento dei tag di Google è bloccato fino al consenso dell'utente. In questo caso, Google non invia alcun ping, il che significa che è impossibile utilizzare ss GA4 per trasmettere lo stato di consenso dell'utente. In questo caso, utilizzeremo Data Tag/ Data Client per inviare lo stato di consenso a sGTM.
  • Modalità di consenso avanzata. I tag di Google inviano ping anche quando l'utente non acconsente, ma questi ping sono anonimizzati e non utilizzano i cookie. Ciò consente di utilizzare l'apprendimento automatico per modellare il comportamento degli utenti senza consenso. L'implementazione della modalità di consenso avanzata sblocca la modellazione comportamentale GA4 per il consenso. Ciò significa che Google utilizzerà i dati degli utenti con consenso per modellare il comportamento degli utenti senza consenso. Con il consenso avanzato, è possibile utilizzare i ping di GA4 per monitorare il consenso degli utenti sul server.

Il parametro GSC all'interno della richiesta GA4 lato server è utilizzato per riportare lo stato di consenso di un utente. Di seguito è riportato l'elenco dei valori del parametro GSC che identificano il consenso dell'utente:

GSCMarketing cookiesAnalytics cookies
G100nono
G101no
G110no
G111

Come impostare la gestione del consenso lato server utilizzando Cookiebot e sGTMCopia il link a questa sessione

In questa guida verranno trattati due scenari:

  • Modalità di consenso avanzata di GA4. In questo caso, GA4 invia richieste anonimizzate anche se il consenso non è stato garantito. GSC è un parametro responsabile dei diversi stati di consenso.
  • Modalità di consenso di base GA4. Google non invia ping. Il Data Tag/Data Client verrà utilizzato per trasmettere le scelte di consenso dell'utente dal web al server.

1. Impostare Cookiebot nel contenitore web di Google Tag ManagerCopia il link a questa sessione

1.1 Configurare la modalità di consenso in GTM Web. Accedere alla scheda Amministrazione, fare clic su Impostazioni contenitore e attivare la casella di controllo "Abilita panoramica consenso".

Configure consent mode in web GTM

1.2 Aggiungere il modello Cookiebot dalla Galleria dei modelli. Fare clic su Modelli nel menù a sinistra di Web GTM, cercare il modello di tag CMP Cookiebot e fare clic su Aggiungi all'area di lavoro. 

Add Cookiebot template from template Gallery

1.3 Configurare il tag CMP di Cookiebot aggiungendo "Cookiebot ID". È possibile trovare "Cookiebot ID" nel proprio account Cookiebot. Il trigger dovrebbe essere "Inizializzazione del consenso - Tutte le pagine". 

Configure Cookiebot CMP tag

1.4 Se si desidera utilizzare impostazioni di consenso specifiche per ogni regione, aprire il tag Cookiebot e impostare lo Stato di consenso predefinito aggiungendo una regione o un Paese e specificando lo Stato di consenso. Nell'esempio seguente, il consenso è concesso alla California. 

region specific consent settings

2. Configurare il contenitore GTM del server.Copia il link a questa sessione

2.1 Creare un nuovo contenitore Server in sGTM. Per farlo, fare clic su Admin, fare clic su + nella colonna del contenitore, aggiungere il nome del contenitore e selezionare il server. Selezioni Manually provisioning server tagging e copi le impostazioni del contenitore.

Select Manually provision tagging server and copy container config. 

2.2 Creare un account stape.io, aggiungere il nome del contenitore Container Config copiato nel passaggio precedente e selezionare la posizione del server. Fare clic su Crea contenitore. 

add the Container name, Container Config

2.3 Configurare un dominio personalizzato per il contenitore GTM del server. Una volta aggiunto il dominio personalizzato, è necessario configurare l'impostazione DNS che si vede sullo schermo. La verifica del dominio può richiedere fino a 72 ore. 

2.4 Accedere all'impostazione del contenitore del server Google Tag Manager e aggiungere un dominio personalizzato o l'URL del server di tagging predefinito (non consigliato) all'interno del server GTM.

server container url

2.5 Aggiorna lo script web GTM sul tuo sito web con il dominio personalizzato.

Update the web GTM script on your website with the custom domain. 

3. Impostare GA4 lato server.Copia il link a questa sessione

3.1 Aprire il contenitore web GTM e creare un nuovo tag (o modificarne uno esistente) del tipo Google Tag. Aggiungere l'ID del tag Google.

Nella sezione Impostazioni di configurazione, aggiungere i seguenti parametri:

  • Nome: server_container_url.
  • Valore: Inserite l'URL creato al punto 2.3.

Aggiungere il trigger al tag GA4. In genere, dovrebbe attivarsi su tutte le visualizzazioni di pagina.

Add trigger to GA4 tag

3.2 Passare al contenitore Server GTM e creare un client GA4. 

Go to the Server GTM container and create a GA4 client. 

3.3 Creare il tag GA4 nel contenitore GTM del server. Il tag deve attivarsi ogni volta che viene richiesto un cliente GA4. 

Create GA4 tag in server GTM container. The tag should trigger whenever a GA4 client is claimed. 
Create GA4 tag in server GTM container. The tag should trigger whenever a GA4 client is claimed. 

3.4 Aprire le anteprime GTM del web e del server e il debugger GA4 per verificare se GA4 lato server funziona correttamente. Si dovrebbero vedere i tag GA4 attivati nelle anteprime GTM di wen e server e il debugger GA4 vede gli eventi. 

web and server GTM previews 
GA4 debugger

4. Impostazione del consenso per GA4 lato serverCopia il link a questa sessione

Cookiebot dispone di una funzione che funziona insieme a Google Tag Manager e che consente di modificare il comportamento dei tag in base al consenso degli utenti. Alcuni tag, soprattutto quelli di Google (Google Analytics, Google Ads e Floodlight), hanno controlli di consenso integrati.

Il server Google Analytics 4 regolerà il suo comportamento in base alla configurazione del consenso in GTM web. Non è necessaria alcuna configurazione nel server GA4. Tutta la configurazione viene eseguita in GTM web. 

4.1 Modalità di consenso avanzataCopia il link a questa sessione

I tag con controllo del consenso incorporato regolano automaticamente il comportamento dei tag in base alla scelta dell'utente. Si noti che, ad esempio, GA4 continuerà a inviare ping anonimizzati anche se l'utente non ha acconsentito ai cookie analitici. Per abilitare la configurazione avanzata del consenso in GA4, accedere al GTM web e aggiornare le impostazioni del consenso a "Nessun consenso aggiuntivo richiesto". Non è necessaria alcuna configurazione in sGTM.

advanced consent configuration in GA4

4.2 Modalità di consenso di baseCopia il link a questa sessione

Se si desidera limitare l'invio di ping anonimi da parte di Google Analytics, impostare Impostazioni consenso su Richiedi consenso aggiuntivo e selezionare i tipi richiesti. Il server Google Analytics 4 regolerà il suo comportamento in base alla configurazione del consenso in GTM Web. Per questo motivo non sono necessarie altre impostazioni in sGTM.

basic consent mode

5. Impostazione del consenso per Facebook Conversion APICopia il link a questa sessione

5.1 Modalità di consenso avanzata in GA4.Copia il link a questa sessione

In questo caso, utilizzeremo richieste GA4 anonimizzate al server GTM e modificheremo l'attivazione di Facebook CAPI in base al valore del parametro GCS. I tag API di conversione di Facebook devono attivarsi quando sono consentiti i cookie ad_storage. In questo caso, il parametro GCS dovrebbe essere 110 o 111.

5.1.1 Creare una nuova variabile nel server GTM che leggerà il parametro GCS dalla richiesta GA4. Utilizzare il tipo di variabile Dati evento e aggiungere x-ga-gcs al percorso della chiave.

event data variable

5.1.2 Aggiornare il tag API di conversione di Facebook affinché si attivi solo quando la variabile x-ga-gcs è uguale a 110 o 111.

Update the Facebook conversion API tag to trigger only when the x-ga-gcs variable equals 110 or 111

5.2 Modalità di consenso di base in GA4.Copia il link a questa sessione

Con la modalità di consenso di base, GA4 non invia ping anonimizzati al contenitore del server, quindi è necessario un altro modo per trasmettere lo stato di consenso degli utenti a sGTM. In questo esempio, utilizzeremo Data Tag e Data Client per trasmettere il consenso degli utenti a sGTM. 

5.2.1 Aprire il web GTM e aggiungere il Tag dati dalla cambusa dei modelli della comunità. Impostare il nome dell'evento, aggiungere l'URL di trasporto (che abbiamo creato nel passaggio 2.3), scorrere verso il basso fino alle impostazioni del consenso, selezionare la voce Richiedi un consenso aggiuntivo per attivare il tag e scegliere ad_storage.

add Data Tag from the community template galley. 

5.2.2 Il tag dati deve attivarsi su un evento personalizzato cookie_consent_update.

Data tag should trigger on a custom event cookie_consent_update. 

5.2.3 Scaricate il modello Data Client e aggiungetelo al vostro contenitore sGTM andando nella sezione dei modelli, facendo clic su Nuovo, sui tre punti in alto a destra e selezionando Importa.

data client template

5.2.4 Impostare un client Dati. Fare clic su nuovo nelle sezioni dei client e selezionare il modello di Data Client che abbiamo scaricato di recente. L'obiettivo del client Dati è recuperare le informazioni che inviano il tag Dati al contenitore sGTM. 

set up data client

5.2.5 Aggiornare il trigger dei tag API di conversione di Facebook. Il nuovo trigger dovrebbe funzionare ogni volta che viene richiesto il Client dati e il nome dell'evento è marketing_consent.

Update the trigger of your Facebook conversion API tags

ConclusioneCopia il link a questa sessione

L'implementazione della gestione del consenso lato server è un passo fondamentale per garantire la conformità e la privacy dei dati quando si utilizza il tagging lato server. Utilizzando strumenti come Google Tag Manager e Cookiebot, è possibile snellire e semplificare il processo di gestione del consenso lato server.

La gestione del consenso lato server consente di ottenere e gestire il consenso degli utenti per le varie tecnologie di tracciamento e analisi che operano sul vostro sito web o applicazione. Si tratta di un aspetto particolarmente importante nel panorama digitale odierno, in cui le normative sulla privacy come il RGPD e il CCPA impongono alle organizzazioni di essere trasparenti sulla raccolta dei dati e di ottenere il consenso esplicito degli utenti.

Speriamo che questa guida ti abbia aiutato a capire il processo di impostazione della gestione del consenso nel server di Google Tag Manager. Se hai domande, non esitare a contattarci.

Avete bisogno di aiuto per la configurazione?

Non preoccupatevi, ci pensiamo noi! Fate clic su Chiedere aiuto e vi invieremo un preventivo gratuito.

Chiedere aiuto
Taggato con:gtm server

Ospita il tuo server GTM su Stape